Il 26 e 27 settembre si è svolto - presso la Struttura Complessa di Urologia dell’Ospedale degli Infermi di Biella - il primo corso di chirurgia laser per il trattamento dell’Ipertrofia Prostatica Benigna.

Al corso hanno partecipato urologi provenienti da ospedali sia del Piemonte che da regioni vicine, che hanno assistito ad interventi chirurgici eseguiti dai Medici dell’Equipe Urologica diretta dal Dott. Stefano Zaramella.

L’ipertrofia prostatica benigna è una condizione che colpisce gli uomini soprattutto in età anziana e determina difficoltà urinarie. Il trattamento è in genere farmacologico, ma nei casi con disturbi più severi può essere indicato un intervento disostruttivo.

La chirurgia laser è senza dubbio il trattamento meno invasivo in questo ambito, e permette interventi risolutivi, poco invasivi, senza cicatrici e con minimo sanguinamento.

Il reparto biellese è uno dei pochi in Piemonte nel quale è possibile eseguire il trattamento laser ad Holmio, l’intervento in questione si chiama di HOLEP (Holmium Laser Enucleation of Prostate).

Anche grazie a questa tecnologia Biella è il sesto centro regionale come numero di interventi eseguiti per ipertrofia prostatica e il primo centro nel Piemonte Orientale (fonte: PNE-AGENAS).

Durante il corso sono stati eseguiti anche interventi per disfunzioni molto frequenti in ambito femminile come l’incontinenza urinaria e il prolasso vescicale, utilizzando le più moderne tecniche miniinvasive laparoscopiche.

Dal 2017 su tale fronte è, infatti, presente un ambulatorio multidisciplinare denominato “Pelvic Team” per l’inquadramento e la cura delle disfunzioni del pavimento pelvico. Qui le pazienti affette da tali patologie vengono valutate congiuntamente dagli Urologi, dai Ginecologi dell’equipe diretta dal Dott. Stefano Uccella e, quando necessario, anche dai Proctologi dell’Equipe guidata dal Dott. Roberto Polastri.

L'innovazione in sanità è fondamentale: una sfida continua per offrire ai pazienti trattamenti sempre più mininvasivi e ai professionisti l'opportunità di misurarsi con nuove tecnologie.

Il primo corso di chirurgia laser per il trattamento dell’ipertrofia prostatica vede protagoniste Fondazione Cassa di Risparmio di Biella e Fondazione Edo ed Elvo Tempia, che nel maggio del 2017 hanno donato il Laser ad Olmio per un valore complessivo di 117 mila euro.