L’ingresso di Biella nel network Unesco Creative cities rappresenta ormai una questione non solo locale, ma coinvolge trasversalmente forze politiche, diplomatiche e imprenditoriali.

A testimoniarlo una volta di più il forte video messaggio di sostegno inviato dal Presidente della Regione Alberto Cirio che, riconoscendo ai Biellesi l’eccellenza di un DNA produttivo e creativo, chiede con forza all’Unesco che con Biella venga completata la triade delle città piemontesi composta da Alba per la gastronomia e Torino per il design lasciando intendere le tante potenzialità per lo sviluppo della Regione insite in questo progetto.


Ecco il testo completo:

"Parlare di Biella significa parlare di eccellenza, eccellenza piemontese, eccellenza italiana.
Un'eccellenza che non è solo geografica perché Biella è una città meravigliosa in un contesto di pianura e montagna davvero straordinario. Biella è anche eccellenza per i Biellesi, perché il DNA che si trova nella gente che vive in quella città e che vive in quella terra ha fatto sì che quella terra diventasse una terra di creazioni uniche ed eccellenti nel mondo.
E' per questo che io sono orgoglioso come Governatore della Regione Piemonte di poter avere nelle grandi potenzialità della mia terra questa comunità che può unirsi all'eccellenza enogastronomica e vitivinicola che ha fatto sì che l'UNESCO riconoscesse e proteggesse il paesaggio di Langhe Monferrato e Roero; che ha fatto sì che venisse riconosciuta la grande forza di Torino e di Ivrea.
Queste grandi eccellenze piemontesi che noi abbiamo e che l'UNESCO ha saputo valorizzare.
E all'UNESCO noi oggi chiediamo un passo in più per una città che merita davvero: lo merita per l'arte, lo merita per la cultura, lo merita per il genio industriale, lo merita un po' per quel saper fare che è tipico dei piemontesi, delle loro origini sabaude, ma è tipico soprattutto di questa città dove a una praticità e una pragmaticità manuale si è unita una genialità che io credo meriti di essere riconosciuta, apprezzata, valorizzata e con il riconoscimento UNESCO essere messa a disposizione di tutto il mondo".

Per vedere il video clicca qui.


Nella foto: Alberto Cirio con Anna Zegna e Claudio Corradino all'evento dell'Istituto Italiano di Cultura di Parigi dello scorso 1° ottobre.