Tra gli obiettivi lo sviluppo della tessitura/artigianato namibiana

Durante gli scorsi giorni la giunta della Città di Biella ha approvato lo schema di protocollo di collaborazione tra il Comune di Biella e la municipalità di Keetmanshoop (Repubblica di Namibia). Le iniziative di collaborazione internazionale erano tra le azioni e i progetti presentati in sede di candidatura per l’ingresso nella rete della Città Creative UNESCO.

Il rapporto con la Città di Keetmanshoop è finalizzato a offrire un supporto formativo e di mentorship per la futura candidatura della città namibiana al network UNESCO. Ma tra gli obiettivi c’è anche quello di promuovere attività di supporto da parte degli operatori economici locali allo sviluppo della tessitura/artigianato namibiani quali alternative strategiche al commercio delle pellicce animali.

La proposta di protocollo sarà trasmessa alla Presidenza del Consiglio dei Ministri-Dipartimento per gli Affari regionali e le Autonomie e al Ministero degli Esteri per l’istruttoria di rito.

Nell’ambito del protocollo saranno realizzate le seguenti attività: iniziative di tutoraggio e cooperazione nell’ambito del network delle UNESCO Creative Cities con l’obiettivo di fare aderire in futuro Keetmanshoop; cooperazione tecnica concernente le migliori pratiche di governance municipale e di sviluppo di città smart; promozione di iniziative di assistenza tecnica e cooperazione per lo sviluppo di un’industria di lavorazione della lana a Keetmanshoop; cooperazione in iniziative che sostengono gli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite dell’Agenda 2030, tra cui istruzione e sviluppo delle competenze, investimenti, commercio, scambi culturali e promozione del turismo; collaborazione in materia di sviluppo delle risorse umane e programmi di scambio tra le parti.