Ufficiali le date dell’evento, un mese di appuntamenti coordinati dall’associazione

Un mese di eventi, incontri e seminari nel segno della sostenibilità. L’associazione Biella Città Creativa, compatibilmente con le misure di contrasto alla pandemia da Covid-19, è pronta oggi a ufficializzare la realizzazione della prima edizione del Forum della Sostenibilità. Durante il mese di ottobre si susseguiranno eventi e appuntamenti di impatto nazionale e internazionale, con la partecipazione nel capoluogo laniero delle Citta Creative UNESCO italiane, i rappresentanti della Commissione Nazionale e della direzione UNESCO e una lunga serie di esponenti del mondo accademico, dell’imprenditoria e della finanza.

Ad aprire il Forum sarà il Festival della Sostenibilità che si svolgerà in città nelle giornate dell’1, 2 e 3 ottobre. Il calendario proseguirà con il 23° Arte al Centro il 30 ottobre, rassegna di mostre e convegni con cuore pulsante gli spazi espositivi di Cittadellarte-Fondazione Pistoletto. E si concluderà il 31 ottobre con la Giornata Mondiale delle città e l’Unesco Biella Day. Individuate le date di svolgimento, il tavolo dell’associazione Biella Città Creativa nelle prossime settimane proseguirà nel lavoro per lo sviluppo del calendario e degli appuntamenti ufficiali del Forum.

Il Festival sarà dedicato alla creatività sostenibile e sui tre assi industria e attività del territorio, arte e Città Alpina; oltre al tema di sviluppo dell’idea della Città Arcipelago, proposta per una rifondazione dell’abitare in tempi post Covid e per un equilibrio natura/cultura sostenibile e prospero.

Spiega l’assessore all’Unesco della Città di Biella Barbara Greggio: “Siamo felici di annunciare ufficialmente le date del Forum della sostenibilità, dopo mesi di grande attesa e fermento complice la pandemia. La realizzazione dell’evento, oltre che doverosa in relazione agli impegni presi con il documento di candidatura a suo tempo presentato all’UNESCO, costituisce una grande opportunità per la Città di Biella ed il suo territorio in termini di visibilità e di promozione”.

Dice il direttore di Cittadellarte-Fondazione Pistoletto Paolo Naldini: “Parte da Biella un'idea di urbanesimo sostenibile post Covid bastato sul concetto chiave di città Arcipelago, un territorio costellazione dove i centri abitati sono come isole tenute insieme dalla matrice naturale, le risorse, i beni comuni, il paesaggio, il pianeta. Il Biellese assunto come territorio pilota, per una proposta da condividere con la rete delle città creative Unesco. Questa idea diventa Festival cittadino che mette al centro l'arte e la cultura come motori di prosperità sostenibile. Creatività e sostenibilità sono le direttrici fondamentali coniugate sul tessile e l'innovazione”.

Dice Franco Ferraris, presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Biella: “La Fondazione Cassa di Risparmio di Biella partecipa attivamente, nell’ambito dell’associazione Biella città creativa Unesco, a questo interessante progetto che mette al centro il tema della sostenibilità per far conoscere sempre più il Biellese come luogo in cui trovano vita e concretezza gli ideali del Terzo Paradiso, simbolo della candidatura Unesco. Il Biellese come luogo paradigmatico in cui sperimentare nuovi modi di essere e di abitare il mondo con, sullo sfondo, un mutamento epocale che ci coinvolge tutti in un cammino evolutivo in cui la bellezza del nostro territorio e la forza delle nostre comunità potranno essere i fattori chiave dello sviluppo futuro”.